BIOFOTONI

Alcuni interessanti esperimenti svolti con il laser che sono fasci di luce estremamente coerente hanno  dimostrato la possibilità dell'uso della energia COERENTE in diverse patologie.

I quanti di luce portatori di informazione son in grado di avviare o arrestare delle reazioni biochimiche nelle cellule.

Ma inoltre sarebbero in grado di riparare un danno cellulare mediante un fascio di luce coerente.

ORGANISMO ED ELETTRICITA’

Il corpo è una complessa macchina elettrica e le cellule e i tessuti che lo compongono  possiedono proprietà elettriche tali da essere considerati come componenti elettrici ed elettronici con caratteristiche di conduttori, semiconduttori, resistori, condensatori, induttori e portatori di carica.
La comunicazione energetica tra organi e tessuti non si svolge esclusivamente attraverso il sistema nervoso infatti, tra le proprietà elettriche che le cellule manifestano, vi è la capacità di condurre energia elettrica, di generarla e creare campi elettromagnetici.
Negli organismi biologici i portatori di carica negativa sono gli elettroni o gli ioni che hanno acquisito un elettrone, mentre gli ioni che hanno perso un elettrone sono caricati positivamente



 Ad esempio, ioni di sodio (Na+), potassio (K+), calcio (Ca2+) e magnesio (Mg2+) hanno una ca- rica positiva,

mentre quelli di cloro (Cl-) hanno una carica negativa.
La cellula, elemento base degli organismi viventi, è caratterizzata da una membrana che la separa dall’ambiente circostante (matrice extra- cellulare) facendone un’entità in grado di interagire con l’ambiente esterno.

 

Le membrane cellulari sono composte da un doppio strato di molecole lipidiche che elettri- camente si comportano come un isolante (dielettrico).

Questa proprietà ha la funzione di limitare il movimento di ioni ed elettroni, che possono comunque attraversare la membrana per mezzo di canali ionici specializzati.
La membrana cellulare è permeabile agli ioni in modo selettivo (in particolare a quelli di sodio e potassio), pertanto si vengono a creare concentrazioni diverse di questi e di altri ioni minerali su entrambi i lati della membrana che portano a uno squilibrio delle cariche elettriche tra l’interno e l’esterno della cellula.

Tali differenti concentrazioni ioniche provocano una differenza di potenziale elettrico, (misu- rabile tra il liquido che si trova all’interno di una cellula e lo spazio extracellulare) che si chiama

POTENZIALE DI MEMBRANA

Tutte le cellule viventi sane hanno un potenziale di membrana compreso tra -100mV per le cellule nervose e -60 mV per tutte le altre; in pratica si comportano come una pila che ha il polo negativo sulla superficie interna della membrana e quello positivo sulla superficie esterna.

Questi valori si abbassano a causa di malattie, traumi o invecchiamento.
-20mV (a questo valore si è ormai giunti alla apoptosi, ovvero alla morte della cellula stessa).

L’abbassamento graduale di energia delle cellu- le viene avvertito dall’organismo come debolez- za, facile stancabilità, dolori, malattie, infiam- mazioni o invecchiamento precoce.
La differenza di potenziale sui due lati della membrana cellulare crea un forte campo elet trico che rappresenta una fonte disponibile di energia per un numero significativo di attività cellulari compresi il trasporto di membrana e la generazione di impulsi elettrici nel cervello, nervi, cuore e muscoli.

Questo campo elettrico è sorprendentemente elevato: 10.000.000 Volt/m secondo Reilly1 e fino a 20 milioni Volt/m se- condo Brown2. Anche sulle membrane dei mitocondri si crea un potenziale molto elevato.

 

 

EMISSIONE BIOFOTONICA

 

INFORMAZIONE IN BIOLOGIA

 

L’organismo umano ha una corrispondenza di energia

 

SISTEMA ENERGETICO INDIVIDUALE

una fittissima rete di centri di energia che funge da

CAMPO INFORMAZIONALE

che informa le cellule dell’organismo e trasmette informazione anche all’esterno.
Fritz Albert Popp, fisico teorico dell’Università di Marburg, in Germania, partendo dalle ricerche di Garjajev, confermerà con una serie di rigorosi esperimenti, la sua teoria sui biofotoni.

Popp era convinto che una delle caratteristiche del funzionamento del DNA è la capacità di conservare e di emanare luce, cosa che successivamente confermò, dimostrando che tutto ciò che vive emana fotoni in uno stato coerente, proprio come quello della luce laser.

Aveva anche scoperto che l’emissione di biofotoni avveniva in uno stato di coerenza (stato in cui i fotoni vibrano in sintonia, con la stessa

 


L'emissione fotonica muta e si disperde alterando il proprio equilibrio, e sapendo che lo stress è il terreno di coltura dell’infiammazione e di alcune patologie, ciò significa che, coltivando stati di calma e di rilassamento, si riequilibra la risposta biofotonica e si agisce positivamente sulla salute.

 

 


 

 

e sapendo che lo stress è il terreno di coltura dell’infiammazione e di alcune patologià, ciò significa che, coltivando stati di calma e di rilassamento, si riequilibra la risposta bio- fotonica e si agisce positivamente sulla salute.

Quindi Popp aveva già intuito la possibile predittività di salute o di infiammazione presente nelle diverse tipologie di emissione biofotonica.

Predittività che un decennio dopo sarà confermata da ulteriori ricerche e revisioni. (Fels 2009) (Kobayashi et al. 2009) John Ives, Edward P. A. Van Wijk e altri, in un’interes- santissima revisione sistematica dal titolo L’e- missione di fotoni per valutare in modo non invasivo lo stato di salute, hanno esaminato 1315 studi pre- senti in: PubMed, Cochrane, BioSis, PsichInfo, Gideon, Dod, Biomedical research, dai quali è emerso che la letteratura è vasta e di elevata qualità e che la rilevazione delle emissioni di bio-fotoni può essere un metodo valido e non invasivo per rilevare l’infiammazione. (Ives,

DEFINIZIONE

I CAMPI ENERGETICI UMANI.


DAL METABOLISMO AL CAMPO BIOENERGETICO.

DALL' INFORMAZZIONE BIOELETTROMAGNETICA, CAMPO MORFOGENICO ,AL METABOLISMO.

LA MEDICINA NELLA SUA ESPLICAZIONE INFORMAZIONALE

BIOMAGNETISMO.

LA COERENZA FISICA NEL VIVENTE.

LA CELLULA E' UNA BATTERIA.

TRASFERIMENTO ELETTROMAGNETICO.

BIOFOTONI E BIOCOMUNICAZIONE.

MEDICINA DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI.

Bioelectromagnetic and subtle energy medicine: the interface between mind and matter.

Rosch PJ. Ann N Y Acad Sci. 2009.

Abstract

The concept of a "life energy" can be found in many cultures in the present time, as well as in past eras reaching back to the ancients. Variously called qi (chi), ki, the "four humors,"prana, "archaeus,""cosmic aether,""universal fluid,""animal magnetism," and "odic force," among other names, this purported biofield is beginning to yield its properties and interactions to the scientific method. Subtle energy is the term used in this chapter, which traces the recent history of subtle energy studies from Harold Saxton Burr and Björn Nordenström to Jim Oschman and Jacques Benveniste. This work takes signaling in living systems from the chemical/molecular to the physical/atomic level of communication. Effects on heart rate variability, stress response, inflammation, and the vagus nerve have been demonstrated and raise the question--Can the power of subtle energies be harnessed for health enhancement? It is fully accepted that good health depends on good communication both within the organism and between the organism and its environment. Sophisticated imaging procedures brought to bear on telomere, stem cell, and genetic research are confirming the ability of meditation and some other traditional practices to promote optimal health through stress reduction.

PMID

 19735252 [PubMed - indexed for MEDLINE]

Full text

Similar articles

See all

BIOPHOTONS and cellular multiplication

PROF. EMILIO DEL GIUDICE : MEMORIA DELL'ACQUA.

CAMPO ENERGETICO DELL'UOMO.

BIOLOGIA E FISICA.

Lit lesson of a great physique as a preamble to the new vision of biology

BIOPHOTON information communication

BIOPHOTON information communication

Effects of electromagnetic fields on living organisms

LA MEDICINA BIOELETTROMAGNETICA.

In this talk professor GENOVESI we have a clear statement of the connection between biology and the message of the electromagnetic

INTERAZIONE CAMPO AMBIENTALE ED ORGANISMO.

MEMORIA DELL'ACQUA.